Consigli di lettura – aprile 2017

Finalmente ce l’ho fatta ragazzi! La primavera ha risvegliato ogni particella ghiacciata del mio cervello e rieccomi qua a parlarvi delle letture più interessanti dell’ultimo periodo.

Finalmente ce l’ho fatta: sono riuscita a liberarmi dal peso enorme che mi portavo appresso e dai mille impegni che portavano via la maggior parte del tempo. Devo dire però che anche se non leggo più ad un ritmo serrato, come una volta, sto trovando il mio equilibrio mentale e fisico per riuscire a ritagliarmi quello spazio necessario per dedicarmi a ciò che mi piace di più fare. Ne sto ricavando delle letture piacevolissime e di cui vorrei riuscire a parlarne in questo post.

Cominciamo quindi a parlare dei titoli che mi piacerebbe segnalarvi:

  • Mary Lavelle, di Kate O’Brian;
  • Storia di chi Fugge e di chi Resta, di Elena Ferrante;
  • La Tempesta, di William Shakespeare. 

Mary Lavelle

di Kate O’Brian

9788876259401_0_0_1522_80

Questo libro è stato una vera e propria meraviglia. Voglio ringraziare Sara del canale YT Non Solo Shopping per avermi fatto incuriosire riguardo questa storia autrice. La storia è quella di una ragazza irlandese sveglia e intraprendente, che lascia il suo paese per andare all’estero per fare l’istitutrice presso una famiglia spagnola e guadagnare dei soldi per il suo matrimonio. Non si parla delle solite protagoniste donne sciatte e prive di spirito, Mary è quel tipo di forza femminile che si trova in persone combattenti e decise. Tutto il suo universo sentimentale però viene scosso dalla vista del fratello più vecchio delle sue allieve; tra di loro nasce subito qualcosa di forte che li porterà ad avvicinarsi sempre di più.

Non conoscevo questa autrice, ma sicuramente andrò a recuperare altro della sua penna. La sua scrittura è scorrevole e piacevolissima, ti prende e ti porta in una Spagna calda e magica, con i profumi, i colori e tutto ciò che c’è di tipico. Veramente una lettura piacevole che si può fare se si ha voglia di leggere una storia d’amore non banale e troppo zuccherosa.

Storia di chi fugge e di chi resta

Di Elena Ferrante

cover_9788866324119_256_600

Cosa di questa ultima parte della quadrilogia de L’Amica Geniale? Oramai questi libri sono stati recensiti e recensiti milioni di volte. Non posso dire molto riguardo la storia ( sarebbe spoyler) ma vi posso dire assolutamente una cosa: LEGGETE ELENA FERRANTE.

La sua penna è qualcosa di magico e unico, tutto dalla prima pagina fino all’ultima scorre come un male in calma. E’ quasi un problema raccontarvi ( o cercare di fare) della bravura di questa scrittrice ( molte sono le domande della sua vera identità, dato che Elena Ferrante è uno pseudonimo), perchè di fronte a tanta bravura e maestria mi sento quasi una cretina star qui a recensire la fine di una storia che per sempre rimarrò dentro di me. Sì, questa storia di prende e cattura, ti resta dentro e non ti si scolla di dosso finché non chiuderete il libro. Qualcosa di stupendo. Assolutamente consigliato!

La Tempesta

Di William Shakespeare

9788807901386_quarta

Altra meravigliosa pillola del caro e vecchio Shakespeare.  Racconta la vicenda dell’esiliato Prospero, il vero duca di Milano, che trama per riportare sua figlia Miranda al posto che le spetta, utilizzando illusioni e manipolazioni magiche. Mentre suo fratello Antonio e il suo complice, il Re di Napoli Alonso, stanno navigando sul mare di ritorno da Cartagine, il mago invoca una tempesta che rovescia gli incolumi passeggeri sull’isola. Attraverso la magia e con l’aiuto del suo servo Ariel, uno spirito dell’aria, Prospero riesce a rivelare la natura bassa di Antonio, a riscattare il Re e a far innamorare e sposare sua figlia con il principe di Napoli, Ferdinando. La narrazione è tutta incentrata sulla figura di Prospero il quale, con la sua arte, tesse trame con cui costringere gli altri personaggi a muoversi secondo il proprio volere.

Questo testo teatrale, il suo ultimo prima di scomparire dalle scene, è davvero un testo scorrevole e incantevole, come solo Shakespeare sa fare. Le atmosfere sono quasi velate da un sogno, i personaggi ben caratterizzati e temprati. Ma come si fa a raccontare di Shakespeare? Bisogna solo leggerlo e amarlo alla follia.

canstock8656158

Cosa sto leggendo ora

1

Dopo vari abbandoni di altri libri, mi sono rimessa a leggere questo libro di Charlotte Bronte e il suo Villette. Lo sto adorando alla follia! *__*

 Per ora procedo pian piano, dato che comunque ho tempo di leggere solo alla mattina mentre aspetto l’autobus. Ma è un classico che dovreste leggere se vi piacciono i libri di questo stile, lenti ma appaganti. Vi saprò dire presto ( spero), se ne è valsa davvero la pensa!

Voi cosa state leggendo? Avete letto uno dei libri citati qui sopra?

Fatemi sapere qui sotto con un commento ♥♥

Annunci

The Classics BookTag

Mi rendo conto che vi parlo molto poco dei classici, anche se ne sono una grande amante, e molto spesso trovo che questo genere sia troppo sottovalutato o troppo “schivato”, in quanto molti hanno una paura reverenziale di fronte a questi grandi tomoni scritti non di certo per un bambino delle elementari.

Ma io li amo da impazzire, e vorrei poter condividere con voi qualche parere e opinione riguardo a questi libri. E poi, chi mi segue sa che non riesco a resistere al fascino seducente dei tag!

Ho scoperto queste intriganti domande riguardo ai classici su It’s a Books World, un carinissimo. Dateci un occhio, anche se è in inglese. Ps: perdonatemi se traduco alla carlona le domande, ma prendetela come viene 😀

1- Quale classico proprio non ti è piaciuto

Sinceramente non saprei rispondere a questa domanda. I classici che leggo generalmente mi piacciono tutti; chi più chi meno, ma non mi sento di poter dire che uno non mi piace affatto. Al massimo, posso dire che mi ha annoiato, ma disprezzare mai!

2- Periodo preferito per leggere classici 

( ovvero quale ambientazione storica ti piace trovare nei classici)

Posso dire che trovo un grandissimo piacere i classici ambientati nell’era Vittoriana: sarà per i costumi, per le maniere raffinate, per i vestiti e per i balli…sì, praticamente vorrei vivere in un libro di Jane Austen.

3- Favola preferita?

images

Vale come risposta Peter Pan? Fin da piccola ne sono sempre stata affascinata, sapevo ogni battuta dei cartone Disney a memoria. Per me è stata davvero una delle mie favole preferite ♥

4- Qual’è il classico imbarazzante che non avete ancora letto?

I Miserabili, di Victor Hugo. Ma prometto, lo leggerò.

5- Top 5 classici nella to be read list

ovvero i classici che voglio leggere presto)

6- Libro moderno preferito basato su un classico

Non ho mai letto un libro o una serie di libri tratti da un classico. Ma ci sono dei libri come Per Orgoglio o Per Amore, di Pamela Aidan che narra la storia di Orgoglio e Pregiudizio dal punto di vista di Darcy.

7- Film preferito \ serie tv preferita basata su un classico

Amo alla follia il film I Miserabili, con Gerard Depardieu. Cavoli, è troppo epico quel film. Come serie tv ho apprezzato molto Nord e Sud di Elizabeth Gaskell.

8- Peggior adattamento cinematografico 

Non mi è piaciuto l’ultima riproduzione cinematografica di Jane Eyre, con Mia Wasikowska come protagonista. Secondo me proprio non c’entra con questa parte, mi ha parecchio irritata la sua recitazione.

9- Edizioni di libri classici che vuoi recuperare maggiormente

Sinceramente non bado molto alle edizioni. Per me basta sia ben realizzato, con un’appendice e una bella biografia dell’autore. Ovviamente, se fossi inglese vi direi tutte le edizioni della Penguin Classics. Ma ovviamente in Italia non danno molta importanza alle copertine ( e i prezzi sono più alti).

Penguin-Classics-1

Guardate che meraviglia di edizioni.

10- Un classico sottovalutato che consigli a tutti

Dracula, di Bram Stoker. E’ un romanzo semplicemente meraviglioso, anche se quel tipo di vampiro ora non è neanche preso in considerazione ( grazie mille Twilight, grazie.)

Come sempre sentitevi liberi di rispondere qui sotto oppure con un post nel vostro blog. Sarò ben felice di vedere se abbiamo gusti in comune anche per quanto riguarda i classici 😀

Qual’è il vostro classico preferito?

Ditemelo qui sotto ♥