Letture di luglio 2015 | Wrap up

Ciao a tutti amiche e amici, ebbene sì: sono riuscita a portare a termine due letture nel mese di luglio! (yeeeeeee applausi). Devo dire che sto cominciando a riemergere dalla crisi del lettore che fino a poco tempo fa mi aveva inflitto una grande  e bella batosta. Due libri sono pochi, lo so, non mi sono neanche piaciuti particolarmente, però è già qualcosa di positivo.

Il primo libro che ho terminato nel mese di luglio è stato Persuasione di Jane Austen. Che dire? La Austen è sempre la Austen.  Una nota di demerito: non ho apprezzato particolarmente la protagonista, secondo me davvero debole e per questo irritanti. Troppo succube, TROPPO al suo posto, troppo debole per pensare con la sua testa e ribellarsi a chi le sta attorno.

Non l’ho sentito particolarmente mio come Orgoglio e Pregiudizio, anche se comunque la storia va a buon fine. Ho apprezzato molto una Emma o una Catherine (Northanger Abbey) perché appunto più vive moralmente e spicologicamente più sveglie. Questa protagonista l’ho trovata scialba e senza spessore. Devo dire però che qui la Austen ci fa notare un suo cambiamento ( essendo questo libro la sua opera più matura), quasi con un accento di pessimismo.

Ovviamente non potevo non disprezzarlo del tutto, perché la scrittura di questa autrice è unica nel suo genere e davvero sensazionale. Purtroppo con questo libro ho terminato di leggere tutti i romanzi dell’autrice ( a parte Lady Susan e i suoi racconti)…quasi mi dispiace averlo finito! Rating: 3 stelle su 5.

La seconda lettura del mese di luglio è Mrs. Parkington di Lous Bromfield. Ecco, questo è uno di quei libri che ti ingannano a prendere per via della bellissima copertina.

Mrs Parkington è un libro che si concentra nella vita di una vecchia signorotta borghese, alla ricerca disperata di qualche passatempo, per esempio gli uomini delle sue nipoti. Ci sono continui flash back nel passato della sua vita all’interno della narrazione che ti mandano in confusione: i salti temporali non vengono divisi bene all’interno della storia, e perciò in una riga ci si trova in un salotto sfarzoso a mangiare cavale, nella riga sotto ci si trova in mezzo alle montagne a zappare al terra. Scusate se sono davvero poco discreta, ma questo libro mi ha fatto schifo, davvero.

La protagonista mi ha dato la sensazione di essere viscida, una vecchia stanca di tutto, pressapochista e che se la tira, diciamolo. Invidia la figlia della nipote perché le presenta un bellissimo giovane, pensa che anche lei vorrebbe rivivere quei brividi giovanili….ma che ribrezzo!

Vi giuro, non ho mai trovato un libro che mi trasmettesse queste brutte sensazioni. Tante volte ero costretta a chiudere il libro o a saltare le pagine perché davvero non ce la facevo. Qualcuno di voi lo ha letto? Ha trovato la stessa viscidità orribile o sono solo io?

Letture esigue e non molto soddisfacenti, spero che il mese di agosto sia un po’ più bello in tutti i sensi. Tra l’altro ho ripreso costantemente a disegnare per me, quindi spero di trovare tempo anche per la lettura dei prossimi libri. Sì, l’ispirazione è tornata e non posso ignorarla.

Se volete, tra l’altro, ho anche un profilo Instagram in cui sono più attiva e condivido tutte le cose della mia vita: libri, disegni e chi più ne ha più ne metta. Sarò ben felice di ricambiarvi nel caso mi volete seguire 🙂

Voi che avete letto nel mese di luglio?

Annunci

4 thoughts on “Letture di luglio 2015 | Wrap up

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...