Let’s talk about…Kate Morton | Focus On

tumblr_inline_mo6rsauHPv1qz4rgp

Che bello poter iniziare la domenica mattina scrivendo un post nel mio blog. E dato che finalmente posso riposarmi un po’ e sono libera dai miei impegni, ho deciso di iniziare un’altra rubrica dove vi parlerò i un autore in particolare, concentrandomi sulle loro pubblicazioni, il mio parere sulla scrittura, perché mi piace così tanto etc etc. Sarà praticamente un Focus On. 

Questa mattina ho il piacere e l’onore di potervi parlare di un’autrice australiana che -davvero- AMO alla follia. Sto parlando di Kate Morton.

kate

Kate è nata nel Queensland, nel sud Australia, ed è la maggiore di tre sorelle. Si spostò numerose volte con la famiglia prima di risiedere, in ultimo, nelle Tamborine Mountain dove frequentò una piccola scuola di provincia. Riuscì poi a conseguire un diploma in Speech and Drama al Trinity College di Londra, ottenendo riconoscimenti per la sua Laurea in Letteratura Inglese presso la Queensland University. A seguito di ciò ottenne una borsa di studio e completò una Master’s degree incentrata nella tragedia in epoca Vittoriana. Kate in giovane età si innamorò della lettura. I suoi libri preferiti erano quelli di Enid Blyton. Fu un amore sentito fortemente, perché erano segreti e misteri ad affascinare la mente della piccola Kate, tenendola sveglia nella notte, costringendola a sfogliare pagine o a dattiloscriverle. Quando finì la scuola, Kate si conquistò un diploma in Speech and Drama al Trinity College di Londra. Dopo un tentativo fallito di fare “qualcosa d’importante” e di ottenere una laurea in arte o in giurisprudenza, completò un corso shakespeariano estivo alla Royal Academy of Dramatic Art di Londra e per qualche tempo pensò che il suo destino fosse nel mondo del teatro. Finché non si rese conto che non era della recitazione che era innamorata, ma delle parole.

I libri di Kate Morton parlano di famiglia, di amore, di vita. Le sue storie, ambientate sempre tra il periodo della Prima Guerra Mondiale e i giorni correnti, sono un viaggio che ti trasporta nel passato, in quei segreti che ogni famiglia nasconde. I suoi romanzi sono cronologicamente: Ritorno a Riverton ManorIl Giardino dei Segreti, Una Lontana Follia, L’Ombra del Silenzio.

Due anni fa ho ricevuto in regalo il suo terzo libro –Una Lontana follia– e prima di allora non avevo mai sentito parlare di questa autrice. Ero anche abbastanza scettica, perché mai prima di allora mi ero inoltrata nel genere delle saghe familiari – lo iniziai con quella superficialità del tipo: “Massì, tanto sarà sempre una delle solite storielle strappalacrime”-. Devo dire che invece lo adorai già da subito: Kate Morton ha la capacità di scrivere talmente tanto bene, in un modo così ordinato e chiaro, che la lettura procede veloce e incalzante e ti rendi conto di aver letto 50 pagine solo quando alzi l’occhio verso l’orologio e vedi che stai facendo tardi per un appuntamento. Le sue storie sono affascinanti, e sembrano un copione per un film. Chiare sono le descrizioni dei luoghi – sembra davvero di ritrovarseli davanti-, chiari sono i profumi dei giardini che descrive, chiari sono i caratteri di ogni singolo personaggio.

Credo sia questa la grandissima forza dell’autrice: oltre ad avere un talento innato, l’autrice mai fa compiere un’azione ad un suo personaggio senza un fine, senza una giustificazione; per quanto quel personaggio sia cattivo o buono, Kate ci vuole quasi far capire che non tutto è oro quel che luccica, e che in ogni essere malvagio c’è qualche briciola di bene e viceversa.

Nei suoi libri grande è il presenza tra le due dualità quali sono il passato e il presente: perché ciò che siamo è il risultato di tutte quelle azioni che abbiamo compiuto. Il passato è sempre incorniciato dal tragico evento della guerra, che altro non fa che influire sulle vite di tutti i personaggi, sconvolgendo le loro vite. Il presente è carico di amarezza, tante volte pesante da sopportare. I segreti sono difficili da tenere dentro.

In poche parole, Kate Morton riassume tutto ciò che mi piace trovare in un libro: misteri, segreti, amori e passioni – senza mai cadere del melodrammatico-, grandi castelli gotici, grandi giardini e poi, ovviamente, libri.

Queste parole non rendono la grandezza di questa autrice. Vi consiglio di leggere il suo libro Il Giardino dei Segreti ( ne dovrebbe uscire anche un film), uno dei suoi migliori libri. Poi tornate qui e scrivetemi cosa ne pensate. Vi assicuro che leggerete questo libro con il cuore tra le mani.

Spero almeno di avervi fatto incuriosire riguardo questa autrice, datele una possibilità perché davvero merita tantissimo.

Sito di Kate Morton: www.katemorton.com

Sciau ♥

Annunci

8 thoughts on “Let’s talk about…Kate Morton | Focus On

  1. io ho letto il giardino dei segreti l’anno scorso e l’ho amato alla follia, tutt’ora è tra i miei libri preferiti. Ho fatto l’errore di iniziare subito dopo a leggere L’ombra del silenzio e ho dovuto abbandonarlo perchè non era all’altezza del primo… credo fosse solo il momento sbagliato.. dovevo attendere che l’effetto droga del giardino dei segreti mi passasse!!!!

  2. Pingback: March Wrap Up | Ovvero libri letti nel mese di Marzo 2015 | Valentina Reads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...