Valentine’s day Book Tag! | Relazioni librose

Ciao a tutti ragazzi e ragazze ❤

Sì, ne sono consapevole. non sono molto attiva ultimamente, ma purtroppo molti eventi della mia vita mi hanno tenuta lontana da internet, e mi dispiace molto. Sto leggendo molti libri che per ora mi hanno sempre soddisfatto, e non vedo l’ora di poter fare un February Wrap up per potervene parlare nel dettaglio.

Il project 10 books sta andando bene, finora sono a quota 8 libri letti, quindi me ne mancano solo 2 per poter terminare il mio primo progetto libroso (Yeeeeeeee, un grande applauso a me! 😀 )

Visto che ho un po’ di minuti disponibili, ho deciso di aderire a questo tag che ho visto nel sito carinissim di Le Parole Segrete dei Libri che riguarda le coppie amate e non che troviamo nei libri. Non che lo faccio solo perchè è appena passato san Valentino (festività che non mi piace molto) ma posso cogliere l’occasione di poter scrivere riguardo a quelle relazioni amorose dei personaggi dei miei libri che amo (sì, sono una persona romantica).

Quindi bando alle ciance, via col tag! 🙂

Coppia preferita di sempre

Quella relazione che vorresti anche tu

Locandina del film realizzato nel 2005

Locandina del film realizzato nel 2005

Da brava romantica, scelgo la mia coppia preferita di sempre: Elisabeth Bennett Mr.Darcy di Orgoglio e Pregiudizio, scritto dalla meravigliosa Jane Austen. Mi ricordo che all’epoca, quando lo lessi, mi ero talmente immedesimata nel libro e nella coppia che per molto tempo non riuscivo che a pensare a Darcy come mio futuro marito ( sì, questo libro provoca queste reazioni drastiche), e mi immaginavo di poter indossare gli abiti del tempo, ballare danze eleganti con Darcy…beh ecco, almeno di avere una relazione come la loro. La mia coppia preferita di sempre ❤

Relazione mai iniziata

Avresti voluto vedere insieme quei personaggi, ma non è mai successo!

katniss-galeEcco, domanda cattiva! Non voglio fare spoiler a nessuno, però mi tocca, perchè a questa domanda c’è QUELLA coppia che VOGLIO insieme ma purtroppo l’autrice ha voluto farmi del male. La coppia in questione è Katniss e Gale della saga di The Hunger Games, ormai conosciuta in tutto il mondo. Purtroppo l’autrice ha voluto che questi due splendidi personaggi (secondo me nati per stare insieme) non volessero stare insieme; ma, perchè??? Da come avete capito Peeta non mi è mai stato simpatico, anzi, provo una sorta di odio nei suoi confronti (non insultatemi vi prego), perchè l’ho sempre trovato scialbo e insignificante…meglio un combattente come Gale, no? 😀

Cotta letteraria

Un qualsiasi personaggio di cui ti sei innamorata

Lo scrittore Patrick Rothfuss con il suo primo romanzo, Il Nome del Vento

Lo scrittore Patrick Rothfuss con il suo primo romanzo, Il Nome del Vento

Neanche qui nessun dubbio: Lasciando perdere Darcy, la mia cotta letteraria da adulta è senza ombra di dubbio Kuothe, il personaggio principale del mio libro preferito, Il Nome del Vento di Patrick Rothfuss. Amo questo personaggio, amo l’ambientazione, amo la scrittura di questo scrittore…che altro dire?! Chi segue il mio piccolo blog sa bene quanto io abbia una piccola ossessione per questa serie, quindi LEGGETELA! 😀

La Peggiore Relazione

Una Coppia che avrei voluto scoppiare

copJarred e Lilith del libro L’Albero di Ferro, di Cecilia Dart-Thornton. A parte il fatto che questo libro non mi ha fatto impazzire, ma la loro storia d’amore è una delle più brutte e false che io abbia mai letto.

Avevo grandi speranze per questo libro, e la delusione è stata ancora più grande quando mi sono trovata una storia che non aveva molto senso, quindi mi sento di potervelo NON consigliare.

Il triangolo amoroso preferito

Locandina del film

Locandina del film

Assolutamente il triangolo amoroso per eccellenza è quello che ho trovato nel libro de Il Fantasma dell’Opera di Leroux, tra CristineRaulil Fantasma. Come ho amato questo libro, e ancora di più ho amato la riproduzione cinematografica in versione musical. Bello, bello, bello *__*

La storia d’amore con il finale tragico che preferisci

33dv2m9Devo ammette che su questo libro non avevo scommesso neanche un centesimo, ma devo dire che la storia tra i due protagonisti, Louisa Will, è diventata una delle mie preferite in assoluto. Questa scrittrice ha una capacità di descrivere la malattia in modo non troppo tragico e con quel tocco di delicatezza che mai ho trovato fin’ora.

Davvero molto bello e super consigliato.

Il peggior romanzo romance di sempre

Quel romanzo che proprio non faceva per te

Ecco, su questo ci sarebbe da dire molte cose. Ma tra le varie scelte che avevo a disposizione, opto per 50 sfumature di grigio. Brutto tutto, non c’è da dire altro.

Il Bacio più bello di sempre

Quella scena che rimarrà nella tua mente da lettore ❤

Questo libro è stata una rivelazione per me, e ancora una volta devo smettere di giudicare un libro prima ancora di leggerlo. Questa scrittrice ha uno stile di scrittura particolarissimo, e oltre ad avermi fatto battere il cuore (cosa che non mi succedeva da tanto  troppo) è riuscita a farmi apprezzare il genere YoungAdult. Il libro in questione è Shatter Me (Schegge di Me) di Tahereh MAfi.

Shatter-Me-2-1Gli faccio scivolare le mani sotto la maglietta, e lui soffoca un gemito che si trasforma in un bacio, un bacio che dice che Adam ha bisogno di me, mi desidera e si strugge dalla voglia di avermi. E’ è un desiderio così intenso che pare una tortura. 
Adam si distende su di me creando infiniti punti di contatto col mio corpo, uno per ciascuna terminazione nervosa. Mi fa scivolare la mano destra dietro la nuca e con la sinistra mi tiene stretta, e mentre le sue labbra scendono un bacio alla volta verso lo scollo del mio vestito, mi chiedo perchè sono ancora vestita. 
Sono una nuvola scossa da tuoni e lampi, potrei riversare una pioggia di lacrime da un momento all’altro. Il mio cuore batte di gioia gioia gioia. Non ricordo cosa significa respirare.

Non ho mai

mai

mai

saputo

cosa significa sentire. 

E con questo ho Finitoooooo!!! ❤ Ci sentiamo presto con nuovi libri da raccontarvi!

V.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in TAG. Contrassegna il permalink.

3 thoughts on “Valentine’s day Book Tag! | Relazioni librose

  1. Rieccomi! La tua citazione del musical “Il fantasma dell’opera” mi ha riportato alla mente un ricordo che risale ad 8 anni fa.
    Con il mio primo amore avevamo un’abitudine: quando dovevamo farci un regalo, invece di farcelo a sorpresa ce lo facevamo programmato, nel senso che per non sbagliare ci chiedevamo l’un l’altro cosa avremmo voluto ricevere.
    Una volta, appunto 8 anni fa, lei mi chiese proprio la colonna sonora del film “Il fantasma dell’ opera” di Joel Schumacher. Ovviamente non era una cosa facile da trovare: sono pochi i negozi di cd che tengono le colonne sonore, e tra quei pochi non era affatto scontato che almeno uno avesse proprio il cd che stavo cercando.
    Dopo aver girato a vuoto qualche negozio, decisi di attaccarmi al telefono e chiamare tutti gli altri che non avevo ancora visitato, nella speranza che almeno uno ce l’avesse. Quando alla fine lo trovai, ero così contento e incredulo che non riuscivo a parlare, così mormorai un “Grazie” e riagganciai.
    Poi, riacquistata un po’ di lucidità, guardai mio padre e gli dissi: “Porca miseria, non me lo sono fatto mettere da parte!” Lui mi rispose: “Ragiona: secondo te, quante possibilità ci sono che qualcuno entri in quel negozio e compri proprio quel cd?” Aveva ragione: era praticamente impossibile che qualcuno me lo soffiasse. Tuttavia, nella mia testa quel cd era diventato una sorta di Santo Graal, e quindi anche il minimo rischio di vedermelo sfuggire bastava per mandarmi nel panico. Era una paura irrazionale, così come era irrazionale ed esagerata la foga con cui mi ero messo a cercare quel cd.
    Alla fine ci fu il lieto fine: io comprai il cd, il regalo fu molto apprezzato e il nostro periodo d’oro continuò. Si sarebbe interrotto l’ anno dopo, per lasciare spazio ad un periodo di crisi irreversibile che alla fine ci portò a dirci addio.
    Ci siamo rivisti 3 anni fa, al cinema. La nostra fu una conversazione piacevole, ci aggiornammo per sommi capi sulle rispettive vite e poi entrammo in sala.
    Al termine della proiezione lei venne da me, mi chiese se mi era piaciuto il film e poi mi salutò. Apprezzai il fatto che non avesse detto qualcosa del tipo “Ci vediamo” oppure “Manteniamoci in contatto”: entrambi sappiamo benissimo che le nostre vite hanno preso delle strade diverse, quindi dire una frase del genere sarebbe stato finto e ridicolo.
    Spero che lei abbia conservato quel cd. Non perché vorrebbe dire che in un certo senso continuo a fare parte della sua vita (di questo non mi importa), ma perché quel cd è stato ottenuto a seguito di una lenta e paziente ricerca, che soltanto una persona spinta dall’ amore si sarebbe sobbarcata, e quindi è diventato un oggetto simbolico, è la prova di quanto fosse profondo il mio amore per lei.

    • Wow, che bellissimo commento! *_* Sei stato davvero bravo a buttarti a capofitto in quella ricerca, io mi sarei arresa dopo poco xD E’ bello però sapere che per amore si è disposti a fare anche gesti “estremi”. Sono insieme al mio attuale fidanzato da due anni e mi rendo conto che l’amore altro non è che donarsi all’altro, e renderlo felice. Anche se molta felicità porta sempre ad un grande dolore, sono felice di avere una persona accanto che mi dona tutta se stessa, ed io faccio lo stesso. Mi auguro che questa ragazza conservi ancora quel cd (anche perchè sennò la uccido io xD) e che abbia bei ricordi legati a quel momento. In bocca al lupo per tutto 🙂 ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...